Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

PSICANALISI - FASI DELLO SVILUPPO PSICOSESSUALE

pedagogia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

PSICANALISI Si è compiuta un rivoluzione copernicana in quanto vi è uno spostamento dell'asse di lettura. La psicanalisi non possiede né una struttura logica e linguistica né una metodologia scientifica e sperimentale. Freud lavora sui dati; si occupa di situazioni e processi di cui occorre individuare le cause, le componenti, le relazioni.

Analisi dei derivati dell'inconscio → Essa non si effettua per via ipnotica, tanto meno con l'elettroterapia, nè tramite interrogazioni insistenti del paziente, ma tramite la tecnica delle associazioni libere , la cui regola fondamentale consiste nell'incitare il paziente a dire tut 929i86j to quel che gli viene in mente e che egli collega immediatamente a parole, immagini di sogni e rappresentazioni in generale, senza tralasciare nulla, nemmeno ciò che può sembrargli irrilevante, ridicolo o spiacevole. Il fine é principalmente quello di eliminare qualsiasi selezione volontaria di pensieri e, dunque, le resistenze messe in opera dal paziente.

L'INCONSCIO E LA RIMOZIONE

Freud riconosce che non é necessario che eventi traumatici siano realmente avvenuti, ma é sufficiente che essi siano immaginati e pensati per originare i loro effetti perniciosi. Freud ha il sentore che al centro di questi disturbi vi siano conflitti tra forze psichiche contrapposte: da un lato, pulsioni che premono per scaturire alla coscienza sotto forma di emozioni e di rappresentazioni e, dall'altro lato, resistenze che bloccano loro la strada verso la coscienza. Per spiegare tutto questo, Freud reputa necessario introdurre le nozioni correlate di inconscio e di rimozione . Prima la sfera della psiche era identificata con quella della coscienza, in grado di esercitare un dominio sugli istinti e di svolgere le mansioni di motore delle azioni. A parere di Freud, invece, per spiegare i fenomeni psichici bisogna tener conto della distinzione tra un livello conscio e uno inconscio e attribuire a quest'ultimo un'azione causale sul primo; da questo deriva che i moventi del comportamento umano, sia normale che patologico, hanno la loro ubicazione più che nella zona trasparente della coscienza, nel profondo dell'inconscio.

Rimozione → Freud é convinto di poter spiegare con l'inconscio, concepito come forza attiva, avente proprie finalità e operante con una logica propria, diversa dalla logica della vita cosciente, il meccanismo della rimozione. I pensieri e le esperienze talvolta sono così dolorosi che la gente non può sopportarli e sono banditi dalla mente ma potrebbero essere banditi anche dalla coscienza. In questo modo costituiscono l'inconscio. Il processo di rimozione è in se un atto non-cosciente, ciò che viene rimosso è in parte determinato dall'inconscio. L'inconscio è sia causa che effetto della rimozione. È un'operazione con cui si cerca di respingere le rappresentazioni (ricordi, pensieri, immagini) legate a certe pulsioni che di per sè generano piacere, ma che per altri aspetti generano dispiacere. La rimozione supera questo conflitto, mantenendo nell'inconscio queste rappresentazioni, le quali però, sebbene siano apparentemente dimenticate, continuano a premere, cercando soddisfazioni sostitutive: i sintomi somatici dell'isteria esprimono proprio ciò che é stato rimosso, sebbene lo esprimano in maniera deformata. Ma come é possibile forzare la barriera data dalla rimozione, arrivare all'inconscio, ricostruendo il passato rimosso, e curare la nevrosi? Per Freud questa via d'accesso é data dall' analisi dei derivati dell'inconscio.

FASI DELLO SVILUPPO PSICOSESSUALE

Nel corso della sua ricerca sulla psiche umana, Sigmund Freud suddivise lo sviluppo psicosessuale in fasi. Egli, infatti, divise la vita del bambino in cinque fasi di successivo sviluppo psicosessuale: La fase orale Questa fase corrisponde ai primi 18 mesi di vita del bambino, ed è la prima fase del suo sviluppo psicosessuale. La durata della fase orale, tuttavia, è variabile in funzione della società e, in definitiva, del tempo dell'allattamento comunemente usato in essa. In questo periodo della vita del bambino, infatti, la sua relazione fondamentale con il mondo esterno è di tipo nutritivo, con la madre. La libido, cioè l'energia sessuale del soggetto, si concentra nella bocca. L'infante, infatti, tende a portare tutto alla bocca, dal seno della madre agli oggetti che lo circondano. La bocca in questo periodo diventa il tramite che lo lega al mondo, alla realtà circostante: tramite questa, il bambino distingue gli oggetti e comincia a capire cosa sono. Le fissazioni relative a questa fase sono dette fissazioni orali, e derivano dalla lunghezza eccessiva o eccessivamente corta di questo periodo. Tutte le fissazioni orali hanno un elemento in comune: l'eccessivo attaccamento dell'individuo in questione a comportamenti che coinvolgono la bocca (fumare, succhiare o mangiare). Dal punto di vista comportamentale l'individuo può diventare incline al vittimismo e ad alcune dipendenze (fumare o alcolismo), o può sviluppare una personalità sarcastica o pungente. Fase anale Questa fase corrisponde al'incirca al periodo che va dai 18 ai 36 mesi della vita del bambino. Questo periodo corrisponde allo sviluppo fisico che permette al bambino di controllare le funzioni sfinteriche. Il bambino, in questo periodo, impara a sviluppare l'autostima e l'autonomia. Le fissazioni provocate in questa fase (fissazioni anali) sono provocate soprattutto dal modo in cui è stato imposto al bambino l'uso del vasino.Le feci sono il primo prodotto e il bambino usa tali per comunicare con l' esterno. In caso di eccessiva gratificazione nella fase anale, il bambino tenderà a defecare in posti non opportuni e, crescendo, sarà disorganizzato e testardo. Nel caso contrario tratterrà le feci a dispetto dell'educazione ricevuta e svilupperà una personalità meticolosa, ostinata ed organizzata. Fase fallica La fase fallica si sviluppa tra i 3 ed i 6 anni di vita del bambino. In questo periodo si sviluppa il Complesso di Edipo nei maschi ed il Complesso di Elettra nelle femmine. In questa fase si ha lo sviluppo del Super Io. Le fissazioni relative a questa fase generano personalità risolute, orgogliose, autonome ed egoiste. Freud era dell'idea che in questa fase si sviluppasse l'omosessualità. Persone affette da tali fissazioni mostrano segni di asessualità o promiscuità, puritanismo o amoralità. In questo periodo il bambino si rende conto della diversità tra i due sessi. In questa fase si generano anche l'invidia del pene nella femmina ed il complesso di castrazione nel maschio. Fase latente Per quanto Freud non riconosce questa come una fase psicosessuale (perché in essa la libido è dormiente), ne sottolinea l'importanza. In questa fase (tra i 6 anni e la pubertà), il bambino sviluppa le sue amicizie con individui dello stesso sesso e focalizza l'attenzione sul suo sviluppo fisico. Fase genitale Questa fase inizia con la pubertà e si protrae lungo tutto il resto della vita dell'individuo.In questo periodo l'individuo deve risolvere i conflitti e le fissazioni derivanti dalle fasi precedenti perché altrimenti non avrà abbastanza energia sessuale perché si sviluppi completamente in questa fase.

LETTERA AL DOTTOR M. FURST

Nella lettera Freud afferma che sia giusto dare spiegazioni ai bambini sui fatti della vita sessuale (filantropo Multatuli: giusto mantenere pura la creatività e la fantasia dei bambini ma non con l'ignoranza). Va a finire che il bambino ha già peccato mentre i genitori credono ancora che egli non sappia che cosa sia peccato. Le nature più forti tengono testa alle influenze e i bambini diventano ribelli, dapprima contro l'autorità dei genitori successivamente contro l'autorità in genere. I bambini non devono pensare che gli adulti vogliano tener segrete le cose della vita sessuale quindi è necessario che fin da piccolo gli argomenti sessuali siano trattati come ogni altra cosa che meriti di essere conosciuta. La curiosità del bambino non raggiungerà mai livelli alti se in ogni fase dell'apprendere troverà l'appagamento corrispondente.


Articolo informazione


Hits: 4234
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017