Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

JOHANN FRIEDRlCH HERBART - IL PENSIERO PEDAGOGICO

pedagogia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Riassunto breve delle riforme del 1968 - Scuola Materna Statale
Svantaggio ed handicap nel processo educativo.
Pedagogia nell'età romantica: Frobel, Pestalozzi, Herbart
COMENIO - Didactica Magna
attività professionale di Maria Boschetti
PSICOLOGIA DELL'ETÀ EVOLUTIVA
ARDIGÒ
Famiglia e scuola
L'opera di Robert Owen (1771-1858)
IL RUOLO DEL GIOCO NELLO SVILUPPO DEL BAMBINO

JOHANN FRIEDRlCH HERBART

  • Nasce nel 1776 ad 0ldenburg.
  • Dal 1808 è professore di filosofia e pedagogia all'Università di Koenigsberg, dove fino a non

molti anni prima aveva insegnato Kant.

  • Dopo la morte di Hege1, egli intende occuparne la cattedra. Ma i suoi tentativi per trasferirsi a

Berlino falliscono.

  • Passa nel 1833 all'Università di Gottin 747i88h ga dove lavora sino all'anno della sua morte, il 1841.
  • Le sue opere principali sono Psicologia come scienza (1824-1825), Filosofia pratica universale

(1808), Pedagogia generale (1806), Disegno di lezioni di pedagogia (1835).

IL PENSIERO PEDAGOGICO

Herbart può essere considerato come un pedagogista sperimentale. Oppositore dell'idealismo, egli

sostiene infatti che la realtà esiste indipendentemente dall'individuo, mostrando molte affinità con

il positivismo.

Ma oltre questo, egli può essere definito "sperimentale" per il suo impegno presso l'Università di

Koenigsberg per la creazione di una scuola sperimentale, con la presenza di una scolaresca presso

l'università stessa.

In lui, l'interesse per la psicologia è vivissimo, e gli consente di confutare le affermazioni

La conoscenza sarebbe, per Herbart, il risultato di un processo meccanico simile a molti altri

esistenti in natura che obbediscono al principio dell' autoconservazione: come la seppia reagisce

agli stimoli esterni con uno spruzzo d'inchiostro, o l'albero scalfito nella corteccia produce una

sostanza che rimargina la ferita, così, tenuto conto delle differenze, l'anima reagisce alle

perturbazioni esterne generando le rappresentazioni, cioè le idee. Alcune di queste rappresentazioni

perdurano nella coscienza, altre cadono nel subcosciente, da dove possono essere richiamate

mediante il processo della memoria.

Legati alle rappresentazioni sono i sentimenti, che si possono classificare in due gruppi: quelli

piacevoli e quelli spiacevoli. Rappresentazioni più forti e più interessanti prevalgono sulle altre, si

uniscono in complessi che dominano nella vita psichica, fanno da idee-guida e da richiamo a nuove

rappresentazioni. Le nuove idee acquisite (complesso appercepito) si assimilano alle idee

preesistenti che fanno da calamita (complesso appercepientè).

Questa psicologia che Herbart credeva di aver fondato scientificamente, ma che era ancora legata a

una particolare filosofia, contribuisce comunque validamente allo sviluppo della psicologia

scientifica, che si determina in Germania nella seconda metà del XIX secolo. Contribuisce inoltre

allo sviluppo di una pedagogia scientifica, basata sulla psicologia.

Sulla base dei suoi studi di psicologia, considerata la particolare importanza degli stimoli esterni

nella formazione delle nostre idee, Herbart è portato ad attribuire un enorme valore all'istruzione,

capace di suscitare in noi le rappresentazioni più adatte alla nostra educazione. E l'educazione altro

non è se non un fenomeno di assimilazione da parte dello spirito, "il quale, - spiega Herbart - privo

di un suo contenuto originario, l'acquista tutto attraverso l'esperienza progressiva e graduale del

mondo della natura o attraverso i rapporti spirituali con gli altri uomini viventi in società". E poiché

all'inizio lo spirito non è né buono né cattivo, e può diventare, a seconda delle influenze esterne,

l'una o l'altra cosa, si comprende quale importanza venga ad assumere la figura del maestro nella

pedagogia di Herbart.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 12628
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019