Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
 
Architettura
Biologia
Diritto
Economia
Educazione fisica
Filosofia
Generale
Geografia
Italiano
Letteratura
Marketing
Medicina
Scienze
Storia
Tecnica
 
 
 
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL VOLANO - Un po' di storia - Le misure

educazione fisica

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di

ALTRI DOCUMENTI

Progressione alle parallele
APPARATO CARDIO CIRCOLATORIO
Pallanuoto Sport di squadra che si pratica in specchi d'acqua, solitamente piscine, di dimensioni che variano da 30 x 20 m a 20 x 8 m, con profondità
Pallavolo - Cenni storici - Campo di gioco
Pallacanestro
RICERCA DI E.D. FISICA - Danza Classica
IL TENNIS - STORIA, IL GIOCO
DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE - CHI COLPISCE E COSA SONO
Gli effetti del movimento -EFFETTI SULLE OSSA, MUSCOLI
NUOTO - Stile Libero o Crawl , Rana, Dorso, Delfino

*   IL VOLANO

Un po' di storia..

  Il gioco del volano ha radici antichissime ed è stato il primo sport di racchetta: le prime tracce del gioco sono  state trovate iscritte su vasi cinesi del 3.000 a.C., con la   raffigurazione di giovani intente a divertir 737c22h si con delle racchette in legno pieno e con un attrezzo costituito da

una sfera con infilate, ad una estremità, delle piume.

Numerosi sono poi i dipinti dei secoli scorsi raffiguranti scene di volano ed il più famoso è presente alla Galleria degli Uffizi in Firenze ed è un quadro che raffigura una giovinetta in abiti pesanti che tiene in  grembo una racchetta ed un volano.  Numerose poi sono le presenze del gioco nei film e principalmente in film di costume.  Non si può dimenticare di citare gli scambi esilaranti tra lady Cocca e lady Marianna nel disneiano "Robin Hood". Sembra debba configurarsi attorno al 1860, la prima applicazione sportiva europea del gioco, quando ufficiali dell'esercito inglese di stanza in India, nella guarnigione della città di Pune, e che vi praticavano il gioco, si trovarono in vacanza in patria. Fu nel castello di Badminton, nella contea del Gloucestershire, che gli ufficiali consigliarono alle giovani figlie del Duca di Beufort , che stavano giocando al volano nel grande salone, di stendere una cordicella attraverso le pareti e di cercare di tirare il volano al di fuori della portata dell'avversario ottenendo il punto nel caso di mancata risposta. Le prime vere regole furono codificate Colonello Selby, in India, nel 1874, ed intorno a quella data cominciarono a sorgere in Inghilterra, , i primi club con carattere agonistico anche se non c'erano regole ben codificate. Nel 1934, finalmente, venne istituito l'organismo internazionale della I.B.F che conta ora oltre 100 nazioni associate.

 Lo sport, come praticanti, specie per l'altissima diffusione nei popoli asiatici , rappresenta il terzo sport del mondo e muove un giro d'affari corrispondente ad un terzo circa di quello del tennis. E' diventato sport dimostrativo alle Olimpiadi di Seul nel 1988 ed è sport Olimpico dal 1992. In Italia è nato nel 1976 come A.I.B.S (Associazione Italiana Badminton Squash), Con la nuova presidenza il Badminton Italiano si è dato un assetto organizzativo di prim'ordine ed ha acquisiti importanti affermazioni, specie nella Scuola , dove si è registrato il notevolissimo incremento, già citato, dei giovani partecipanti ai Giochi della Gioventù e le prime affermazioni in campo internazionale con la qualificazione alle Olimpiadi di Barcellona della  meranese Petra Schrott.

Le misure!!

La lunghezza della racchetta varia dai cm. 66 a cm. 68,5. Composta da

impugnatura (due lati più larghi al piatto della racchetta, due lati stretti e

quattro lati di raccordo), ricoperta di spugna o pelle; dall'asta (alluminio

carbonio o grafite) e dalla testa accordata con filo sintetico o budello

naturale.

Il volano può essere costituito in materiale naturale (piume d'oca o anatra)

e/o sintetico. Tuttavia in qualunque materiale sia realizzato, le

caratteristiche devono essere simili a quelle di un volano in penne naturali

e con la base di sughero ricoperta da un sottile strato di pelle. Il volano

deve avere 16 piume fissate alla base.

Il Badminton si pratica su un campo di misure limitate: m.6,10 in

larghezza e m.13,40 in lunghezza.

Area di servizio del singolo

Nel badminton, come nel tennis, si serve alternativamente a sinistra e a destra. Nel  singolo il volano può essere tirato anche nel corridoio di fondocampo.

Area di servizio del doppio

È più corta e più larga rispetto alla zona di servizio nel singolo. Dopo la battuta il volano può essere indirizzato in ogni zona del campo.

Attrezzi leggeri, gambe pesanti!!!

Il badminton è uno degli sport con gli attrezzi più leggeri. La racchetta può essere in metallo o in fibra di carbonio, ha la lunghezza di una racchetta da tennis, ma il suo

peso oscilla fra gli 85 - 130 grammi. I volani utilizzati nelle gare sono costruiti con 16 piume d'oca montate su una base

di sughero, di norma pesano tra 4,75 e 5,50 grammi

 

 

Regole del gioco

Il Badminton è un gioco che si pratica colpendo al volo, con la racchetta, il volano per farlo passare sopra una rete tesa attraverso il campo.

Il Badminton viene giocato tra due giocatori o tra due coppie di giocatori.

Le regole sono state fissate dalla Federazione Internazionale Badminton non solo per il pacifico andamento delle partite, ma anche per poter seguire con cognizione di causa gli incontri tra campioni, e saper valutare le decisioni arbitrali.

Queste regole sono piuttosto complicate ma, tutto ciò che serve per un principiante, è la conoscenza di alcune regole fondamentali che permettono l'inizio immediato della pratica di questo sport.

Prima di iniziare il gioco, si stabilisce, per sorteggio, chi deve iniziare, ed il giocatore prescelto dalla sorte può scegliere di effettuare il primo servizio oppure il lato del campo.

Punteggio

Le partite si giocano al meglio dei 3 set (2 su 3) ciascuno costituito, a seconda delle categorie, da 11 o 15 punti.

Solo chi serve può fare punti.

La battuta viene eseguita nella zona di servizio del lato destro del campo con punteggio del battitore pari, verso il campo avversario diagonalmente opposto; nel lato sinistro con punteggio dispari. Nel caso di punto realizzato si cambia la zona di servizio.

Il doppio e il singolare maschile si disputano sulla distanza di 15 punti; il singolare femminile si gioca a 11 punti, il doppio misto è giocato invece ai 15 punti.

Se chi serve si aggiudica il punto, il suo punteggio aumenta di uno; se invece lo perde il punteggio rimane invariato, ma il servizio passa all'avversario.

Nell'incontro di doppio (formato dalle coppie A/B e C/D) il giocatore "A" serve fino a che la sua coppia non commette

fallo, dopo di che il servizio passa al compagno "B"; in caso di ulteriore fallo della coppia "A/B", il servizio passa al

giocatore avversario "C" e di conseguenza al compagno "D" al verificarsi del fallo e così via.

L'unica eccezione a questa sequenza si verifica all'inizio di ogni set, dove nel caso di fallo la coppia A/B al servizio

cede la battuta alla coppia avversaria C/D; dopo di che la successione dei servizi ricalcherà la regola principale.

Falli nel Servizio

È fallo :

Se il giocatore batte il servizio colpendo il volano al di sopra dei fianchi.

Se nel servizio al momento dell'impatto col volano, il piatto della racchetta non è chiaramente rivolto verso il terreno.

Se il volano non cade nell'area giusta durante il servizio.

Se chi serve esegue finte prima di servire.

Se chi serve si trova, anche con un solo piede, fuori dalla propria area di servizio.

Se il servizio viene battuto prima che l'avversario sia pronto a ricevere.

Se chi riceve non si trova nella sua area di servizio o se si muove prima che l'avversario abbia battuto il servizio.

Se, nel tentativo di eseguire il servizio, il volano cade a terra.

Falli nel corso del Gioco

Sono falli quando:

Il volano cade fuori del campo (Out).

Il volano non riesce a superare la rete o passa sotto la stessa.

Quando il volano tocca il soffitto o le pareti circostanti.

Quando il volano colpisce il giocatore.

Se il volano viene battuto due volte dallo stesso giocatore o coppia.

Se il volano è battuto due volte durante lo stesso rilancio.

Se una qualsiasi parte del corpo o la racchetta invadono lo spazio del campo avversario o toccano la rete.

Quando un giocatore ostacola il suo avversario.

Se il volano tocca terra.

Let (Falli accidentali)

Il "Let" viene chiamato dall'arbitro o da un giocatore (nel caso non ci sia l'arbitro) per fermare il gioco.

Il "let" potrà essere chiamato dall'arbitro per avvenimenti accidentali o imprevisti.

Se il volano dopo essere passato sopra la rete, s'impiglia nella o sopra la rete stessa, si avrà un "let", fatta eccezione

per   il servizio.

Se, durante il servizio il ricevente e il servente commettono entrambi un fallo, deve essere chiamato un "let".

Se il servente serve prima che il ricevente sia pronto, si avrà un "let".

Se durante il gioco, il volano si disintegra e la base si separa completamente dal resto del volano, deve essere accordato   un "let".

Quando si ha un "let", il punto fatto dall'ultimo servizio non sarà valido ed il giocatore che aveva servito ripeterà il

servizio.

Inoltre un "let" può essere accordato quando il volano tocca un oggetto che si trova nello spazio sopra il campo:

lampade,   altoparlanti, attrezzi sportivi, etc.

Se, nel corso del servizio, il volano tocca il soffitto della palestra.

I colpi fondamentali.!

Il giocatore può colpire il volano con il diritto o il rovescio, per eseguire quelli che sono i quattro colpi fondamentali del

Badminton:

Il Clear ( Diritto superiore )

E' il colpo fondamentale del Badminton. I principianti impareranno come colpire il volano proprio con il Clear, una specie di "pallonetto" che deve far cadere il volano quanto più possibile in prossimità della linea di fondo campo avversaria

Lo Smash

E' il colpo più simile al Clear e che, più di ogni altro, necessita della massima potenza.

Rispetto al Clear occorre però una maggior velocità di esecuzione; occorre inoltre una leggera inclinazione del polso ed il peso del corpo e l'oscillazione del braccio devono aiutare il lavoro del polso ad accelerare il colpo il più possibile.

In uno Smash ideale il volano deve avere una traiettoria tesa verso il basso e passante vicino al bordo superiore della rete con la massima velocità, che in alcune partite Internazionali è stata misurata addirittura intorno ai 300 km orari.

Lo Smash è considerato il colpo "risolutore" del gioco del Badminton; infatti se viene usato efficacemente e con variazioni di angolature, inclinazione e profondità, creerà una costante "preoccupazione" nell'avversario, poichè è in grado di infrangere il ritmo e la sicurezza della sua difesa.

Nello stesso tempo aumenterà l'efficacia degli altri colpi ( quali il drop, il drive, il lob, e altri colpi di finta), dato che gli avversari saranno indotti ad una condizione di incertezza quando sarete in grado di Smashare: potrete infatti colpire forte e veloce, piatto, inclinato, e così via.

Il Drive

Il Drive è un colpo con cui un giocatore colpisce il volano per rilanciarlo parallelamente al terreno di gioco, superando la rete in modo radente. E' un altro colpo d'attacco, e può essere giocato lungo tutta la lunghezza del campo o solo a

metà, o ancora come colpo drop, cioè appena dopo la rete.

Nel doppio i colpi di Drive vengono impiegati per prevenire l'attacco avversario e, contemporaneamente, per mantenere la propria posizione offensiva.

Diventa un colpo d'urto se prevale la velocità, con il volano che attraversa la rete diretto ai due angoli del campo. E' importantissimo che il colpo sia rapido, in modo da consentire il minor tempo possibile al rilancio avversario.

Il Drop

La fase iniziale del colpo non si deve differenziare da quella del Clear e dello smash; tuttavia il movimento viene frenato poco prima dell'impatto.

Il Drop ha maggiore effetto quando diventa riconoscibile il più tardi possibile ( finta ).

Abbiamo due tipi di Drop:

1) Drop lento: quando la racchetta e il braccio vengono fortemente frenati prima dell'impatto con il volano ed il polso

rimane dritto.

2) Drop veloce: quando la racchetta e il braccio sono egualmente frenati ma con il polso piegato in avanti.

Segue, in ambedue i casi, una fase finale meno forzata rispetto al Clear.

I drop possono essere eseguiti sia nei pressi della rete, sia da fondo o da metà campo.

Sono colpi considerati come i più delicati della partita, poichè necessitano della massima precisione: entrambi devono infatti superare la rete quanto più radente possibile, anche se, soprattutto nel primo caso, si corre il rischio di impigliare

il volano nella rete.

Il drop da fondo campo non presenta particolari difficoltà importante è soprattutto ruotare il polso in modo che il colpo possa essere "fintato" e diretto lungo tutta la

lunghezza della rete.

Il drop eseguito nelle vicinanze della rete (anche chiamato "CUT") necessita di un'azione più elaborata; la prima regola è di avanzare verso il volano quanto più velocemente possibile, e di colpirlo quindi al suo livello più alto.

Fare un drop alla massima altezza costituisce un vantaggio non indifferente, poichè si avrà più tempo per decidere dove indirizzare il volano.

Il drop è anche un colpo di finta, perchè presenta un movimento simile a quello dello Smash: vantaggioso è quindi alternare questi due colpi, lasciando all'avversario il dubbio su dove indirizzerete il volano e quale colpo effettuerete .

Anche un semplice colpo di polso cambia radicalmente la direzione del drop; una delle più grosse difficoltà è infatti il rilancio di un volano quando questo, superando la rete in modo molto radente, ricade appena al di là della rete stessa.

Nel caso l'avversario riuscisse ad arrivare sul volano, potrete infatti semplicemente alzare la racchetta verso l'alto, coprendo la rete, e ributtare il volano quasi istantaneamente.

Per eseguire il colpo drop radente, la testa della racchetta deve essere piatta, in modo da alzare il volano verso l'alto

(quanto basta per fargli superare la rete); un drop piatto, eseguito come un drive, ha un rischio maggiore di colpire la

rete ed essere indirizzato più lontano dalla rete stessa rispetto al drop radente; fornisce quindi all'avversario più tempo

per raggiungere il volano.

Il Servizio                                                                                                                                                              

Il servizio è l'unico colpo che deve sottostare a determinate regole di gioco e che è

l'unico colpo in cui il polso dell'arto che impugna la racchetta non può superare la linea immaginaria che passa per le anche, mentre, contemporaneamente, tutta la testa della racchetta deve essere chiaramente posizionata sotto la mano del servente

Nel Badminton ci sono diversi tipi di servizio a seconda della traiettoria tracciata dal volano.

Articolo informazione


Hits: 1718
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.