Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

LA DOMANDA E L'OFFERTA TURISTICA - IL BISOGNO DI TURISMO

turismo


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

Il turista è colui che si sposta dal luogo di residenza in un altro per motivi diversi dal quello di lavoro
Il turismo in Italia - La domanda turistica complessiva
Nell'età preindustriale
L'AdV DETTAGLIANTE - L'ASPETTO GIURIDICO - LA RESPONSABILITÀ DELL'AGENZIA
Attività delle Agenzie di Viaggio - IN BASE ALL'IMPORTANZA
L'Europa post-industriale e lo sviluppo del turismo
LE FONTI DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE TURISTICHE & LA LEGGE QUADRO N. 1352001

LA DOMANDA E L'OFFERTA TURISTICA

IL BISOGNO DI TURISMO

rappresenta l'importanza dell'esigenza di vacanze e svago. Quindi è molto importante sia sotto l'aspetto psicologico (comportamento umano) sia nell'ambito socio-economico.

A riguardo del primo punto si evidenzia il bisogno umano di relazionarsi con il prossimo. Attraverso le vacanze, il passatempo, il turismo più in generale, si tentano di sviluppare 949e49j tali relazioni. Negli ultimi anni la vacanza nel villaggio turistico, appunto, è tra le più richieste da: famiglie, single o coppie, giovani e meno giovani, studenti, professionisti, impiegati e imprenditori.

LE MOTIVAZIONI TURISTICHE

Un aspetto molto importante per chi si occupa di turismo, è quello di considerare le motivazioni psicologiche che inducono il turista a prediligere un tipo di vacanza piuttosto che un'altra. L'analisi di questo aspetto consente di prevedere, quindi organizzare e programmare diverse attività turistiche in una determinata area oppure produrre servizi turistici a doc. A tal proposito è necessario formare un vero e proprio identikit del consumatore, poiché la spinta a fare turismo può essere determinata da diverse motivazioni: bisogno di crescita personale, di riposo, di auto realizzazione, di evasione, di prestigio, di successo, di autoaffermazione, di relazione.



L'EVOLUZIONE DEL TURISMO

Altri fattori che hanno contribuito allo sviluppo del turismo sono di natura socio-economica. Infatti nell'ultimo ventennio, per esempio in Italia sono variati diversi aspetti sociali quali: il tenore di vita; l'organizzazione del lavoro; la cultura ed i consumi culturali; il concetto di tempo libero. Pertanto, siccome si può certamente sostenere che il turismo è la prima industria del mondo, se si considera anche il suo indotto (attività legate ad esso da rapporti di affari edicole, negozi, trasporti ecc), il turismo può essere considerato una forma o un bene di consumo di massa specifico della società industriale (contemporanea).

LA DOMANDA TURISTICA

E' la quantità di beni e servizi turistici richiesta in un dato momento da parte di uno o più individui.

Capire e sviluppare la domanda di turismo significa prendere in esame lo spostamento di persone dalla propria zona di residenza verso un'altra per una vacanza. In tale quadro bisogna studiare: la tipologia del consumatore, le sue motivazioni, le modalità, le località, il periodo e soprattutto il prezzo. Analizzare questi aspetti connessi al consumatore significa conoscere gli individui operando distinzioni tra loro (sesso, età, istruzione ecc) e cercare poi di capire le loro tendenze comportamentali. (ex: vi sono turisti che spendono molto e pretendono alta qualità di servizi; altri pur di non rinunciare alla vacanza si accontentano di meno servizi a fronte di un minoro costo).

Altri elementi che condizionano la domanda di turismo sono: il prezzo; il reddito; i tassi di cambio; le caratteristiche e le risorse delle località; il clima; il tempo libero; le condizioni politico-economiche delle località; la moda.

Ovviamente + il prezzo è basso + vi sono persone disposte ad acquistare questo tipo di bene, quindi vi è un aumento della domanda. All'aumento dei prezzi la domanda diminuisce seguendo un conseguente andamento alla diminuzione della domanda.

Ne consegue una regola: la domanda di turismo è variabile, nel senso che può aumentare o diminuire in un dato momento, in un determinato paese e per determinati beni/servizi. Naturalmente bisogna sempre tenere conto degli altri effetti precedentemente accennati (di natura sociale ed economica) che vanno ulteriormente ad incidere sull'argomento: caratteristiche della località, effetto imitazione, voglia di esclusività, reddito, rapporti di cambio favorevoli, ecc.

Altra caratteristica della domanda di turismo è la sua concentrazione nel tempo e nello spazio, nel senso che è concentrata in alcuni periodi dell'anno, ed è indirizzata in determinate zone, località, aree geografiche. Infatti la domanda turistica è stagionale (se la richiesta legata alle stagioni: neve ecc. o culturale: carnevali ecc.)  o ciclica (quando si ripete periodicamente tipo le vacanze estive connesse alla chiusura generalizzata dei posti di lavoro).



IL TURISMO INTERNO ED ESTERO

Coloro che viaggiano nel paese dove risiedono praticano il turismo interno (domanda interna); quelli che si spostano fuori dai confini nazionali svolgono turismo estero (domanda estera).

La domanda interna è molto cresciuta negli ultimi anni, creando effetti positivi sull'economia nazionale: equilibrata distribuzione geografica del reddito nazionale; utilizzo maggiore delle infrastrutture che richiedono elevati costi collettivi; maggiore occupazione delle strutture ricettive.

La domanda di turismo estero è una importante fonte di reddito, poiché i turisti pagano i servizi con al valuta del loro paese (dollari, yen, sterline) e ciò favorisce nel paese ospitante l'aumento delle riserve di valuta straniera.

L'OFFERTA TURISTICA

La quantità dei beni e servizi offerti al consumatore in un dato momento.

All'aumentare del prezzo aumenta la quantità di beni offerti. Al contrario, al diminuire del prezzo diminuisce la quantità offerta.

L'offerta turistica è rigida (poiché nel breve periodo non riesce ad adeguarsi ai livelli della domanda) e intrasferibile (perché le strutture turistiche sono fisse, cioè non possono essere spostate in altre zone dove si registra una maggiore domanda turistica).

L'EQUILIBRIO DEL MERCATO

I produttori senza i consumatori non potrebbero esercitare; viceversa i consumatori senza i produttori non possono soddisfare le proprie necessità.

Il mercato è il meccanismo con cui compratori e venditori di un bene interagiscono per determinare il prezzo e la quantità prodotta.

Il prezzo di un bene/servizio è l'elemento base della contrattazione. Si ha una situazione di equilibrio della domanda e dell'offerta se entrambi i soggetti economici che agiscono sul sistema economico si bilanciano.

In caso contrario vi è una situazione di squilibrio, allorquando:

  • la domanda è > dell'offerta (consumatori non soddisfatti dalle imprese che aumentano prezzi ottenendo più guadagni);
  • la domanda è < dell'offerta (produttori costretti a diminuire i prezzi per vendere).


Articolo informazione


Hits: 11797
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017