Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

SISTEMA INFORMATIVO E LE SCRITTURE AZIENDALI - I LIBRI CONTABILI OBBLIGATORI E LA CONTABILITà GENERALE

economia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Casi in rete
Il candidato dopo essersi soffermato sui metodi di pricing che conosce
IL FALLIMENTO DELLE SOCIETA’
AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA DELLE GRANDI IMPRESE INSOLVENTI
PRINCIPI GENERALI E PECULIARITA' PER LE IMPRESE DI SERVIZI
La sicurezza nelle transazioni
Il Budget - Attività di programmazione
PROCEDURE CONCORSUALI - Effetti del Fallimento
CREAZIONE DI VALORE ECONOMICO E GESTIONE D’IMPRESA
MERCATO MONETARIO

SISTEMA INFORMATIVO E LE SCRITTURE AZIENDALI

Il sistema informativo: Nell’impresa è fondamentale creare un sistema informativo, cioè un insieme di mezzi, procedure e uomini che raccolgono dati e siano in grado di organizzarli, aggregarli ed elaborarli.

X fare ciò servono informazioni che possono essere di vari tipi:

  • Inf. Utile: tempestiva e rilevante
  • Inf. Utile in futuro: rilevante ma nn tempestiva
  • Non informazione: no tempestiva e nn rilevante
  • Inf. Inutile: tempestiva ma nn rilevante.

Le operazioni di gestione e le rilevazioni: il sistema inf. Si occupa dell’elaborazione dei dati contenuti nei documenti originari (fatture, assegni, contratti, lett. Commerciali, ordini di pagamento …cioè tt i doc. da cui è possibile ricavare informazioni sulle operazioni aziendali)  relativi alle operazioni di gestione.



Le informazioni 818f56i ricevute vengono registrate in appositi prospetti, e l’insieme delle registrazioni costituisce la contabilità aziendale.

Le operazioni di gestione si distinguono:

  • Interne: legate al processo economico-tecnico di trasformazione. Sono tt le operazioni che avvengono all’interno dell’impresa., che pero devono essere lo stesso registrate su moduli e registri, che sono diversi da azienda a azienda, e sono le scritture contabili o rilevazioni.

L’insieme di queste scritture prende il nome di contabilità dei servizi.

  • Esterna: sorgono nel momento in cui l’impresa entra in relazione con i soggetti che fanno parte del mercato di acquisizione dei fattori produttivi e di sbocco: fornitori, clienti…

Questi scambi con l’esterno fanno nascere costi e ricavi, perciò entrate e uscite. Esse sono rappresentate da documenti originari, questa operazione richiede l’utilizzo di scritture elementari ( prima nota, contabilità di cassa, contabilità fornitori, contabilità clienti) e scritture complesse ( insieme coordinato di rilevazioni che utilizzano le informazioni delle scritture elementari, esse permettono di trovare il patrimonio di funzionamento e il reddito d’esercizio).

Con le scritture elementari siamo in grado di stabilire se un fatto esterno di gestione ha prodotto un ricavo/entrata o in costo/uscita, da registrare sulle scritture complesse.

La contabilità generale (CO.GE) e il conto: procedimento di rilevazione che permette di registrare i fatti esterni di gestione, con specifiche funzioni di controllo interno e di comunicazione all’esterno dell’andamento dell’azienda.

Lo strumento utilizzato x registrare i fatti esterni in contabilità generale è il CONTO.

A ogni oggetto corrisponde un conto:prospetto in cui vengono registrate la consistenza iniziale dell’oggetto, le variazioni e la consistenza finale; può essere definito come un insieme di scritture omogenee relative ad un determinato oggetto. I valori devono essere espressi in moneta di conto (€uro). Per chiudere un conto basta fare la sottrazione DARE-AVERE. Cosi si ottiene il saldo, o eccedenza.

I LIBRI CONTABILI OBBLIGATORI E LA CONTABILITà GENERALE

Le imprese sono obbligate a tenere alcuni libri contabili nonché ad effettuare obbligatoriamente determinate scritture.

Tale obbligo viene imposto:

  • Dalla normativa civilistica(rap. Tra cittadini è contenuta nel codice civile)
  • Dalle leggi in materia di lavoro( rap. Tra imprese e lavoratori)
  • Dalla normativa fiscale.( determinare le imposte da versare allo stato e agli enti pubblici)

NORMATIVA CIVILISTICA: l’imprenditore deve tenere:

·        Libro giornale (operazioni di gestione)

·        Libro degli inventari

·        Altre scritture contabili richieste dalla natura e dalle dimensioni delle imprese.

Non vale x i piccoli imprenditori.  CONSERVARE X 10 ANNI.

NORMATIVA IN MATERIA DI LAVORO: datore di lavoro deve tenere:

  • Libro matricola ( dati del lavoratore dipendente)
  • Libro paga ( retribuzioni, ritenute, ore lav., assegni familiari)
  • Registro degli infortuni ( infortuni sul lavoro)

NORMATIVA FISCALE: le norme fiscali relative alle scritture contabili obbligatorie sono contenute in 2 decreti:

  1. decreto iva: ki esercita una attività imprenditoriale deve documentare le operazioni di acquisto e di vendita con scontrino fiscale, ricevuta fiscale o fattura:
    • libro acquisti
    • libro iva vendite
    • libro dei corrispettivi

  1. decreto sull’accertamento delle imposte sui redditi: prevede 2 regimi contabili:

·        Contabilità ordinaria: obbligatoria per: Società di capitali, imprese individuali e società di persone .

libri obbligatori: registro iva, libro giornale, libro inventari, scritture ausiliarie, registro beni ammortizzabili libri sociali, libro paga, libro matricola, registro degli infortuni.

·        Contabilità semplificata: prevista per: imprese individuali e società di persone.

Libri obbligatori:registri iva, libro paga, libro matricola, registro degli infortuni, registro dei beni ammortizzabili.

TUIR: TESTO UNICO DELLE IMPOSTE SUL REDDITO + IVA

 

La contabilità generale consente di esprimere sinteticamente i fatti esterni di gestione attraverso l’impiego dei conti e del metodo della partita doppia.

I conti si distinguono in:

·        CONTI FINANZIARI

·        CONTI ECONOMICI DI REDDITO

·        CONTI ECONOMICI DI CAPITALE

I CONTI FINANZIARI:

AVERE

 


I CONTI ECONOMICI DI REDDITO

AVERE

 





AVERE

 
I CONTI ECONOMICI DI CAPITALE

Il Piano dei Conti è l’elenco di tutti i conti utilizzabili dall’impresa per la realizzazione delle operazioni di gestione in contabilità generale.

2 tipi di conti:

  1. conti economici:  componenti negativi e positivi di reddito, altri conti economici…
  2. conti patrimoniali: immobilizzazioni, attivo circolante, passività correnti e consolidati, crediti e debiti, patrimonio netto e conto d’ordine…

la PARTITA DOPPIA prevede che:

·        ogni fatto di gestione esterna venga analizzato sotto l’aspetto economico e sotto l’aspetto finanziario

·        per ogni operazione vengono utilizzati almeno due conti

·        vi sia uguaglianza tra il totale degli addebitamenti e il totale degli accreditamenti

il metodo rikiede 2 registri:

    1. LIBRO MASTRO: dv vengono riuniti tt i conti accesi durante la gestione
    2. LIBRO GIORNALE: i fatti aziendali vengono registrati cronologicamente.

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO: permettono di determinare contemporaneamente la competenza dei componenti positivi e negativi del risultato economico e gli elementi del patrimonio di funzionamento.

Si dividono in:

  1. SCRITTURE DI COMPLETAMENTO: sono riferite a operazioni di competenza dell’esercizio non contabilizzate in precedenza perché la relativa variazione finanziaria può essere rilevata soltanto alla fine del periodo amministrativo.

Si riferiscono alla rilevazione di:

    • Degli interessi maturati su Conti Correnti, crediti e debiti,
    • Delle operazioni già concluse x le quali nn sono stati ancora emessi i documenti di credito o debito
    • Della cancellazione dei crediti inesigibili
    • Della quota di trattamento di fine rapporto maturata nell’anno a favore del dipendente
    • Dalle imposte di competenza dell’esercizio.

  1. SCRITTURE DI INTEGRAZIONE:  rilevano quote di ricavi e di costi di competenza dell’esercizio non rilevate in precedenza in quanto a manifestazione finanziaria fatura. Le scritture di integrazione rilevano anche costi nn registrati in precedenza che si vogliono prudenzialmente attribuire all’esercizio.

Riguardano la rilevazione:

·        Della svalutazione dei crediti

·        Dei ratei

·        Degli accantonamenti nei fondi oneri futuri

·        Degli accantonamenti nei fondi rischi.

  1. SCRITTURE DI RETTIFICA: stornano dei componenti di reddito già rilevati che vengono rinviati al futuro in quanto non di competenza dell’esercizio. Con le scritture di rettifica si sospendono alcuni costi e ricavi dal partecipare alla formazione del risultato economico di un dato esercizio, facendoli entrare a far parte del patrimonio di funzionamento.

Riguardano la rilevazione:

·        Delle rimanenze di merci, materie prime ecc..

·        Dei risconti attivi e passivi

Le rimanenze devono essere iscritte nell’inventario al costo di acquisto o di produzione oppure al valore di realizzo desumibile dall’andamento del mercato, se minore.

Costo di acquisto: complesso dei costi sostenuti x ottenere le rimanenze nel loro attuale sito e condizione.

Costo di produzione: dato dal costo di fabbricazione dei prodotti ottenuti interamente.

È anticipato = RISCONTO ( ANTRI)

È posticipato: RATEO (POSTRA)

I risconti hanno sempre segno opposto dell’operazione cui si riferiscono

I ratei hanno sempre stesso segno dell’operazione a cui si riferiscono

quando attivi Sono sempre attività dello stato patrimoniale, quando passivi sono sempre passività dello stato patrimoniale

quando attivi Sono sempre attività dello stato patrimoniale, quando passivi sono sempre passività dello stato patrimoniale

  1. SCRITTURE DI AMMORTAMENTO: procedura tecnico-contabile che è destinata a determinare la quota di competenza di 1 costo pluriennale.






Privacy

Articolo informazione


Hits: 2876
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019