Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

Internet banking

economia


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

L' home banking e la Moneta Elettronica (e- cash) - Gli aspetti salienti dell' home banking
Literaturverzeichnis
Appunti di macroeconomia - Le semplificazioni della macroeconomia
Metodologia Cap6
Internet banking

Internet banking

La maggior parte delle banche italiane sta rincorrendo la banca on line anche se solo una minima parte di esse ha finora raggiunto risultati tangibili.  Oltre un quarto degli istituti nazionali ha un sito promozionale su Internet, con un tasso di crescita medio negli ultimi tre anni del 44%.  Tuttavia, soltanto un terzo di questi siti, all'inizio del 2000, offriva servizi finanziari informativi o dispositivi alla pr 838g61i opria clientela con prevalenza dei primi, mentre ad esempio l'home banking non era ancora adeguatamente valorizzato.[1]

Poche banche mettono il web al primo posto per importanza strategica, per la maggior parte di esse Internet è un must, una moda di cui non si può fare a meno, per altre è addirittura un modo per pubblicizzare altri canali di comunicazione.

Tra le cause di uno sviluppo che procede a rilento vi è la difficoltà di padroneggiare le tecnologie necessarie e la rilevanza dell'investimento finanziario necessario.  Un altro aspetto da sottolineare è che l'evoluzione tecnologica sta marciando con un passo triplo rispetto a quello che è l'education dei cittadini.



La gamma dei servizi offerti è spesso meno ampia di quanto accada all'estero, ad esempio è scarsa l'offerta di servizi di gestione del risparmio, primi fra tutti i fondi d'investimento:  un servizio di intermediazione online statunitense offre di solito alcune centinaia di fondi tra cui scegliere, mentre un analogo operatore italiano offre spesso un unico fondo che gestisce direttamente.

E' però vero che, dato l'enorme tasso di crescita che il settore sta assumendo, come sottolineato poco sopra, il decollo è ormai avvenuto e stiamo attraversando una fase di rapida espansione.

E' convinzione ormai diffusa che Internet rappresenti per le banche uno strumento irrinunciabile, a fronte di una sempre più numerosa di utenza che ha accesso al canale virtuale ed è in grado di sfruttarne le potenzialità  Per i clienti i benefici di ottenere informazioni e disporre di transazioni finanziari a distanza e in tempo reale sono evidenti:  inoltre, rispetto ai canali distributivi tradizionali, i canali virtuali offrono la possibilità per i potenziali clienti di consultare un numero elevato di siti bancari e raccogliere in tempi e costi molto contenuti elevate quantità di informazioni sull'offerta dei sevizi facilitando il confronto tra diversi intermediari.

I prodotti e i servizi offerti

Allo stato attuale la maggioranza delle banche presenti sul web utilizzano la rete per offrire un numero piuttosto contenuto di servizi rispetto all'intera gamma disponibile;  nel dettaglio, la totalità dei servizi di Internet banking disponibili (con diversa offerta da parte dei diversi istituti bancari) sono i seguenti:

·        Visualizzazione estratto conto titoli

·        Effettuazione bonifici

·        Effettuazione giroconti

·        Effettuazione pagamento utenze

·        Effettuazione compravendita di titoli azionari

·        Visualizzazione degli eseguiti

·        Visualizzazione stato di ordine titoli

·        Prenotazione carte di debito e credito

·        Prenotazione valuta estera

·        Prenotazione libretto assegni

·        Disposizione ordini di bonifico o giroconto permanenti

·        Disposizione ordini di pagamento utenze Enel Telecom

·        Controllo condizioni del conto, saldi e movimentazioni

·        Visualizzazione proprio portafoglio titoli gestito

E' possibile fare un'iniziale distinzione tra i servizi riservati alla clientela privata e alle imprese.

Per quanto riguarda i prodotti rivolti ai privati offerti via Internet esiste il servizio di home banking che utilizza Internet, per consentire ai clienti di collegarsi alla propria banca, tramite un personal computer ed un modem, ed effettuare dalle operazioni semplici come la consultazione del conto corrente bancario, della quotazione dei cambi o degli assegni, del proprio portafogli titoli, a quelle più complesse come predisporre bonifici, pagare le bollette, sottoscrivere e acquistare titoli, prenotare il carnet d'assegni.



Vediamo qualche esempio di banche che offrono servizi su Internet.  I casi che seguono non hanno alcuna pretesa di completezza e sono forniti a puro titolo esemplificativo.

·        Banca Facile è il primo servizio di Carisbo[2] per tutti i clienti che hanno sottoscritto il conto prima del 10/03/2001 affiancato da Banca Facile24 creato nell'ambito del gruppo Cardine.  Il nuovo identificativo "24" è il brand di tutti i prodotti del gruppo che indica la disponibilità 24 ore su 24.

·        Internet banking è il servizio offerto da Bipop[3] che permette di avere accesso alla propria situazione bancaria 7 giorni su 7, 24 ore su 24, dal pc di casa o dell'ufficio.

Esiste poi la possibilità di aprire conti correnti online:

·        ONBanca[4] offre la possibilità attraverso la compilazione di un semplice questionario di scegliere il conto che meglio si adatta alle proprie esigenze (necessita del conto, frequenze di accesso ad Internet, giacenza media mensile sul conto): questo modo di approcciarsi alla clientela è molto valido, in quanto attraverso queste poche risposte viene fatta la stessa analisi che farebbe il bancario allo sportello di fronte ad un nuovo potenziale cliente.

·        Conto 121, della Banca 121[5], si divide in Conto 121 Net (conto a canone zero con un tasso creditore del5% annuo a liquidazione trimestrale; garantisce la negoziazione titoli a un costo dell'1,5 per mille per la compravendita di azioni Italia con un massimo di 19 euro e un minimo di 5 euro per operazione; permette di predisporre tutte le operazioni telematiche gratuite, nessuna spesa per invio estratto conto, custodia e amministrazione titoli gratuita, possibilità di carta bancomat con prelievi ATM gratuiti e senza spese annue e la carta di credito Amex Blue.  Fornisce inoltre l'accesso a 121 Phone Banking, 121 Mobile Banking-wap- e 121 Sms News) e in Conto 121 Club (una formula "tutto compreso" che, a fronte di un canone mensile predeterminato consente di effettuare tutte le operazioni bancarie e di accedere, a condizioni particolarmente favorevoli, ad un ampio ventaglio di prodotti e servizi.  In più, gratis, la rivista trimestrale "Club 121".  Conto 121 Club offre 3 tipologie di conto: Light con canone mensile di £5.000, Silver con canone di £10.000 e Gold £15.000).

I servizi offerti da Banca 121 hanno certamente incontrato il favore del pubblico visto che dagli ultimi dati risulta che gli utenti dei servizi di virtual banking di Banca 121 hanno superato quota 150.000, con un incremento di oltre il 93% rispetto a fine 2000 e con una media di quasi 10.000 nuove adesioni al mese.  Nei primi sette mesi del 2001, con i servizi telematici di Banca 121 sono state effettuate oltre un milione di operazioni, per un controvalore pari a circa 14.600 miliardi di lire.  In particolare, le operazioni di negoziazione di titoli quotati a Piazza Affari sono state più di 850.000.[6]

·        Allo stesso modo Fineco[7] offre l'apertura di un conto online che permette interessi attivi del 4,75% su depositi in Lire e in Euro e del 4,5% su Dollaro, non ha nessun costo di attivazione e nessun canone mensile, alcun vincolo di deposito, né di durata, il bancomat gratis con prelievo gratuito da qualsiasi sportello e carta di credito Visa gratuita con PIN uguale al bancomat, inoltre permette la disposizione di bonifici, la domiciliazione di bollette e accredito stipendio, il tutto gratuitamente.




Molte banche sono nate per offrire, soprattutto quando la Borsa dava la possibilità di ottenere alti guadagni, il trading online.  Tra queste:

·        Xelion[8] nasce come Sim e risulta essere la prima società a garantire in maniera completa il percorso decisionale dell'investitore con una serie di supporti dal momento della ricerca di informazioni alla decisione di investire fino al monitoraggio dei risultati.  Sono infatti messi a disposizione, tra gli altri: servizi di education, corsi di autoformazione on line, un libro sul trading on line, la sponsorizzazione di un master in e-finance, servizi di informazione e analisi, rassegne stampa sui principali mercati del mondo, ricerche macroeconomiche e analisi societarie, schede sui titoli....Offre inoltre servizi per il monitoraggio dei risultati come la conferma ordini via SMS ed e-mail, "allarmi" personalizzabili su indici, quotazioni e portafogli e altro ancora.

Xelion offre diverse diverse tipologie di servizio: Enter è una formula a costo zero che permette l'accesso ai principali mercati mondiali anche dopo la chiusura della Borsa, fornisce informazioni economiche ed analisi di mercato integrate alle opinioni degli esperti; Premium è invece il prodotto rivolto ai clienti esperti.  Utilizza infatti una tecnologia push per il confronto continuo ed automatico con il mercato.  Con la formula delle commissioni Intraday il cliente può acquistare e vendere lo stesso lotto di titoli nella stessa giornata al costo di una sola operazione, il tutto a un costo di 25 euro mensili; MyPrice permette al cliente di costruirsi un'offerta su misura, cioè paga solo per ciò che utilizza; infine Trading Ricaricabile il quale non ha nessun canone e offre commissioni scontate.

·        Anche Fineco offre un trading che permette l'accesso oltre che al mercato italiano anche a quello estero, inoltre mette a disposizione del cliente ricerche societarie di Lehman Brothers e Intermonnte Securities con l'aggiunta, tra breve, di grafici storici, intraday e interattivi per una maggiore conoscenza dell'andamento del mercato.  Garantisce quotazioni in tempo reale.



[1] AAVV "Internet banking in Europa: dal trading on line all'e-commerce. Ricerca realizzata da Azienda banca e CeTIF (Università Cattolica di Milano). Milano, aprile 2001.

[2] http://www.carisbo.it

[3] http://www.bipop.it

[4] http://www.onbanca.it

[5] http://www.banca121.it

[6] Articolo di Bluerating a cura di Alberto Patelli del 30 agosto 2001, su Yahoo!Notizie Http://www.yahoo.it

[7] http://www.online.fineco.it

[8] http://www.xelion.it







Privacy

Articolo informazione


Hits: 2327
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019