Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

L'INTERPRETAZIONE DELLE NORME

diritto


Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di



ALTRI DOCUMENTI

Il governo - La formazione - Le cause di cessazione del Governo
LA CORTE COSTITUZIONALE - Giudizio di legittimità costituzionale sulle leggi e sugli atti aventi forza di legge
Politica Agricola Comune - I principi fondamentali su cui si fonda la PAC sono
SUL CORPO DELLE BAMBINE
IMIGRAZIONE E PROSTITUZIONE
DEFINIZIONE DEL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI
La società semplice
RELAZIONE SULL'UNIONE EUROPEA - CONSIGLIO EUROPEO - PARLAMENTO EUROPEO
DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI
DIRITTO COSTITUZIONALE

L'INTERPRETAZIONE DELLE NORME

Per applicare una norma ad un caso concreto bisogna prima di tutto comprendere il significato di una norma è cioè individuare quali sono esattamente i fatti e i comportamenti concreti cui la norma si riferisce.

Ogni norma per quanto sia formulata in modo chiaro ed univoco, può presentare incertezze di fronte alle molteplicità dei casi concreti. Non è quindi possibile applicare una norma se prima non la s'interpreta, ossia non si definisce il suo significato.

L'interpretazione delle costituisce l'attività fondamentale per chiunque operi nel campo del diritto. Essa può essere svolta in modo astratto, come accade agli studiosi del diritto, oppure può essere svolta in concreto, come accade per gli avvocati e ai giudici.

Il legislatore italiano ha fissato due regole per le quali l'interprete deve basarsi innanzitutto:

¨      sul significato proprio delle parole secondo la connessione di esse, che viene chiamata interpretazione letterale, e consiste nel comprendere il significato delle parole e delle frasi usate dal legislatore;

¨      sull'interpretazione del legislatore, che viene chiamata interpretazione teleologica, questa esiste perché, se i termini impiegati dal legislatore non sono del tutto univoci, bisogna fare riferimento all'interpretazione del legislatore, cercando di cogliere le finalità politiche, economiche e sociali che la norma intende perseguire.

A questi due tipi può essere affiancata anche un'altra l'interpretazione, a cui si fa riferimento quando un giudice viene chiama a pronunciarsi su un caso concreto che non è espressamente regolato da alcuna disposizione di legge:

¨      l'interpretazione analogica, ossia individuare norme di legge che regolano casi simili o materie analoghe; in sostanza il giudice dovrà dare un giudizio sulla analogia, cioè sulla somiglianza.

Qualora il ricorso all'analogia risulti impossibile, perché il giudice non riesce ad individuare nessuna norma che regoli un caso analogo a quello che gli è stato sottoposto, egli deve basarsi sui principi generali dell'ordinamento italiano.

Qualsiasi persona abbia a che fare con il diritto deve necessariamente interpretarne le norme.questo vale sia per gli studiosi, allo scopo ridefinirne in astratto l'interpretazione più corretta, sia per gli operatori giuridici, la cui attività professionale consiste nell'applicare le norme giuridiche a casi concreti e dunque nell'attribuire a esse un significato.

Non tutte le interpretazioni hanno la stessa efficacia:

ü      interpretazione autentica, cioè quella definita dal legislatore, che vincola obbligatoriamente tutti gli interpreti ed ha effetto retroattivo (vuol dire che la norma opera solo per il futuro). Quando la norma dà luogo a dubbi interpretativi,il legislatore stesso provvede a eliminarli emanando una nuova norma che stabilisce l'interpretazione da assegnare alla norma precedente.

ü      Interpretazione giudiziale, definita da un giudice che pronuncia una sentenza con la quale decide un caso sottoposto al suo giudizio. Questo è vincolante solo per le parti del processo, ma può avere una fortissima influenza generale come precedente giudiziale.

ü      Interpretazione dottrinale, è quella contenuta negli scritti degli studiosi. Essa non viene elaborata per scopi pratici, ma per chiarire in astratto il significato delle norme. Tale interpretazione non ha alcun valore vincolante, ma può avere una notevole influenza sugli operatori del diritto quando le soluzioni proposte siano dotate di buoni argomenti lodici.

L'interpretazione della corte di cassazione vengono ritenute valide e applicate dal giudice.







Privacy

Articolo informazione


Hits: 1376
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2019