Caricare documenti e articoli online  
INFtube.com è un sito progettato per cercare i documenti in vari tipi di file e il caricamento di articoli online.
Meneame
 
Non ricordi la password?  ››  Iscriviti gratis
 

IL PROGETTO DEL CANTIERE EDILE - Accesso al cantiere

costruzioni

loading...

Inviare l'articolo a Facebook Inviala documento ad un amico Appunto e analisi gratis - tweeter Scheda libro l'a yahoo - corso di


ALTRI DOCUMENTI

CALCOLO VOLUMETRICO
PROGETTO STRUTTURALE - Relazione tecnica
la vita nuova
CORSO DI COSTRUZIONE - PROGETTO di una fondazione continua in c.c.a. per un muro portante
Definizione di forza e rappresentazione vettoriale - Il Momento di una forza
PROGETTO DI UN PILASTRO IN CEMENTO ARMATO A BASE QUADRATA
COSTRUZIONI - MURO DI SOSTEGNO A GRAVITÀ: RELAZIONE TECNICA. PROGETTO E VERIFICA. COMPUTO METRICO
PREMESSA - PREVISIONE ECONOMICA DEI LAVORI

IL PROGETTO DEL CANTIERE EDILE

Per la costruzione di un nuovo fabbricato vengono svolte operazioni anche molto diversificate che richiedono lavori differenti con l'uso di attrezzature diverse; inoltre si ha nell' ambito del cantiere una rimarchevole situazione movimentazione di materiali e di personale. Nel cantiere si 757c28h hanno quindi più o meno numerose zone caratteristiche e precisamente:

  • Area sulla quale deve sorgere il fabbricato;
  • Zona uffici e servizi (servizi igienici, mensa, eventuali dormitori);
  • Zona per il deposito di leganti in sacchi;
  • Zona per la lavorazione dell'acciaio in barre per opere in c.a.;
  • Zona per il confezionamento di malte e calcestruzzi;
  • Zone per il ricovero delle attrezzature mobili e degli attrezzi;
  • Zone riservate alla viabilità interna;

Nel caso di un grande cantiere, il progetto di questo necessita di appositi elaborati grafici che meglio consentono di valutare la più opportuna collocazione delle varie zone.



Per prima cosa è necessario un sopralluogo dettagliato della zona interessata (che per grandi cantieri può anche essere seguito da un rilievo topografico), allo scopo di rendersi conto non solo delle caratteristiche del terreno, ma anche per verificare la presenza di corsi d'acqua, le possibilità di approvvigionamento idrico, di energia elettrica e dei materiali.

Definita la zona del cantiere, questa dovrà essere delimitata con una recinzione provvisoria (o steccato) in modo da facilitare la custodia di materiale e mezzi d'opera ed evitare l'ingresso di persone estranee.

In relazione alle caratteristiche della costruzione da realizzare e della località, le varie zone del cantiere possono essere ridotte o aumentate, ma principalmente possono presentare dislocazioni differenti, per cui è solo possibile fornire in merito alcuni criteri generali

Recinzione provvisoria

Deve delimitare la superficie occorrente per l'installazione di tutte le attrezzature necessarie; generalmente nel caso di fabbricati essa viene realizzata sul confine della proprietà e, se necessario, estesa occupando una parte della sede stradale, cosa che richiede un permesso oneroso che viene rilasciato dalle autorità competenti.

Accesso al cantiere

L'accesso stradale è quello più comune ed è anche il più utile; in ogni caso deve consentire facilmente l'entrata e l'uscita degli automezzi, favorendo le operazioni di carico e scarico senza intralciare le operazioni del cantiere.

Viabilità interna

I percorsi interni devono essere studiati in modo da avere la minore interferenza possibile fra i percorsi seguiti dagli automezzi esterni che riforniscono il cantiere e il via vai di quelli interni impiegati nei lavori di costruzione.

Forza motrice

La possibilità che si ha ormai ovunque di disporre di energia elettrica fa si che vengano impiegate attrezzature con motori elettrici poiché possono sopportare sovraccarichi maggiori rispetto ai motori a combustione interna.

Solo nel caso di zone abbastanza lontane da centri abitati si ricorre a motori Diesel.

Per piccoli e medi cantieri l'energia elettrica viene fornita a bassa tensione trifase 220 o 380 volt, e allora si deve solo realizzare una cabina di distribuzione con i contatori e un interruttore di protezione.

Nel caso di grandi cantieri l'energia elettrica viene fornita da linee con tensioni superiori a 500 volt, per cui è necessario installare nel cantiere un trasformatore.

Fornitura d'acqua

Se il cantiere è nell'ambito di un centro urbano o comunque in una zona servita dall'acquedotto, l'acqua viene prelevata allacciandosi alla condotta cittadina e quindi si deve realizzare  una rete di distribuzione interna al cantiere sino ai punti di utilizzazione.

Se la località è priva di acquedotto o comunque non è in grado di fornire l'acqua necessaria al cantiere, questa può essere prelevata da pozzi o da corsi d'acqua vicini, utilizzando in genere delle pompe a stantuffo o centrifughe.

Officina per riparazioni e manutenzione

Nei medi cantieri, ma soprattutto nei grandi, specie se lontani da centri abitati, è opportuno prevedere la dotazione di una anche limitata attrezzatura (saldatrice, trapano, mola e altro) per eseguire semplici lavori di riparazione e manutenzione, oltre ad alcuni pezzi di ricambio delle macchine più soggette a usura.

Approvvigionamenti

Una percentuale elevata del costo di una costruzione è rappresentata dai materiali che vengono impiegati nei lavori;oltre a un esame delle fonti di approvvigionamento è particolarmente importante programmare la loro consegna in modo di evitare di rischio di rimanere sprovvisti o al contrario avere esigenze molto elevate che, oltre che a creare intralci e ingombri nell'area del cantiere, rappresentano un' immobilizzo di denaro con risvolti economici negativi per l'impresa.

Varie zone, in base al materiale, sono destinate al deposito di essi nella sicurezza che rimangano in perfette condizioni di conservazione e non si deteriorino.

Zone per i servizi



Nei medi e grandi cantieri i servizi sono generalmente costituiti da:

-         ufficio per il capo cantiere;

-         ufficio per la Direzione dei lavori;

-         eventuali uffici vendite solo nel caso di edilizia privata;

-         refettorio;

-         servizi igienico-sanitari con latrine, lavabi e docce;

-         eventuali alloggiamenti solo quando il cantiere è lontano dai centri abitati;

Per questi servizi vengono in genere utilizzate baracche o costruzioni provvisorie prefabbricate, dotate di impianto di riscaldamento, fornite di energia elettrica e, ove necessario di acqua calda e fredda.

Zone di immagazzinamento e lavorazione

Queste zone sono in genere all'aperto o al massimo protette con semplici tettoie;il loro numero e la loro ampiezza variano in relazione alle dimensioni del cantiere e al sistema costruttivo impiegato.

Considerando gli usuali cantieri per la costruzione di fabbricati con ossatura in cemento armato e murature tradizionali si possono prevedere:

-         zona per il deposito di barre di acciaio e delle reti elettrosaldate;

-         zona per il taglio, la piegatura e l'assemblaggio dei ferri e il deposito delle armature;

     questa zona deve essere adiacente alla precedente;

     -    zona per il deposito del legname e la sua lavorazione per la preparazione delle                    

          casseforme e dei ponteggi di sostegno;

     -    zona per la produzione del calcestruzzo che assume ampiezze molto diverse in relazione

al sistema utilizzato ( ossia se la produzione di calcestruzzo avviene fatta a mano, 

     tramite centrale di betonaggio oppure se viene impiegato calcestruzzo preconfezionato

     trasportato con autobetoniera).



Articolo informazione


Hits: 5653
Apprezzato: scheda appunto

Commentare questo articolo:

Non sei registrato
Devi essere registrato per commentare

ISCRIVITI

E 'stato utile?



Copiare il codice

nella pagina web del tuo sito.


Copyright InfTub.com 2017